Funzioni Strumentali


Gestione POF

Prof. Eugenio Mobilia - Prof.Salvatore Indelicato - Prof.Luigi Genovese

  • Predisposizione per l’approvazione degli OO.CC.; revisione del POF e del suo aggiornamento; individuazione delle componenti necessarie e quelle accessorie da inserire nel nuovo POF.
  • Rivisitazione ed aggiornamento del POF secondo criteri di fruibilità.
  • Redazione del POF per il corrente anno scolastico da sottoporre all’approvazione ed adozione degli OO.CC.
  • Pubblicazione del nuovo POF sul sito della scuola
  • Invio del nuovo POF, dopo la sua adozione, agli studenti e alle famiglie, alle scuole medie del comprensorio, agli EE.LL mediante posta elettronica.
  • Predisposizione di strumenti di autovalutazione di sistema, individuando modalità e processi per l’autovalutazione del POF
  • Revisione/aggiornamento del POF, anche attraverso monitoraggio periodico dell’indice di gradimento del Piano dell’Offerta Formativa, predisponendo questionari da sottoporre ad un numero significativo di alunni, genitori, docenti, personale dei Servizi Generali e Amministrativi; analizza i risultati e li sottopone al Collegio;
  • Attuazione, in collaborazione con il D.S. e i suoi collaboratori, la stesura delle bozze dei Regolamenti, dell’organigramma e di tutti gli altri documenti funzionali al miglioramento dell’organizzazione scolastica, sottoporli agli organi della scuola preposti alla loro approvazione e quindi attuarne la stesura definitiva; nel corso dell’anno provvedere ad inserire eventuali modifiche, proposte, aggiornamenti in relazione alle nuove norme e a nuovi dati;
  • Collaborazione con il Referente del sito web, in relazione alla pubblicizzazione del POF e ai rapporti tra scuola e famiglie;
  • Coordinamento dei progetti da inserire nel POF;
  • Pianificazione e coordinamento degli incontri di tutti i docenti Funzioni Strumentali.

Benessere Scolastico

Prevenz. Di.Sco

Disturbi Specifici dell’apprendimento

Prof.ssa Rosaria Tornese

  • Individua, dopo l’avvio dell’anno scolastico, di concerto con i docenti coordinatori di classe, i casi più critici di alunni con problemi di natura didattica e/omotivazionale, che sono a rischio di insuccesso, al fine di coinvolgere le famiglie e/o di organizzare iniziative in merito.
  • Monitora le indicazioni provenienti dai Consigli di classe, in particolar modo nelle valutazioni intermedie, al fine di individuare gli alunni che sono a rischio di insuccesso scolastico.
  • Di concerto con i coordinatori di classe stabilisce per gli alunni, a rischio di insuccesso, e con le rispettive famiglie momenti di informazione e di collaborazione, fungendo da tramite tra esse e la scuola e i suoi organismi tecnico decisionali (DS, CDC).
  • Predispone e raccoglie la documentazione didattica prodotta dai Consigli di classe per gli studenti DSA e BES al fine di consentire le valutazione dei percorsi effettuati
  • Cura l’accoglienza e l’inserimento degli studenti DSA e BES
  • Calendarizza il Piano degli incontri con le famiglie degli studenti DSA e BES
  • Predispone specifiche iniziative di sostegno e di recupero curricolari ed extracurricolari per gli alunni a rischio di insuccesso.
  • Orienta e/o riorienta gli studenti più a rischio, previa indicazione dei rispettivi Consigli di classe con la collaborazione delle famiglie.
  • Organizza tipologie di potenziamento da attivare durante l’attività didattica curricolare.
  • Organizza tipologie di potenziamento in “momenti intensivi” dell’anno scolastico
  • Promuove e realizza partecipazioni di studenti a gare e competizioni.
  • Tramite incontri programmati con i vari consigli di classe, rileva e analizza i bisogni formativi degli studenti specifici
  • Informa gli studenti riguardo alle attività di ampliamento
  • Mette a punto strumenti per rilevare la soddisfazione delle parti (studenti, docenti, genitori)
  • Di concerto con la Funzione strumentale dell’Area 1 mette a punto strumenti per rilevare la verifica dell’efficacia delle attività di potenziamento, di recupero e di ampliamento dell’offerta formativa 

Orientamento in Ingresso

Prof.ssa Eliana Bottari

  • Raccoglie dati sulle aspirazioni, attitudini e le scelte effettuate dagli studenti che vengono dal segmento precedente;
  • Favorisce la costruzione di reti con le scuole del segmento precedente propone e mette in essere iniziative atte a rendere efficace il percorso di continuità tra i diversi ordini di scuola e in particolare con le scuole medie del bacino di utenza su cui insiste l’istituto;
  • Propone ai docenti delle scuole medie test attitudinali a cui sottoporre gli alunni per favorire scelte consapevoli;
  • Favorire il passaggio dalla scuola secondaria di primo grado, a quella secondaria di 2° grado anche organizzando momenti d’incontro, azioni e/o percorsi formativi - di tipo laboratoriale - con gli alunni e le famiglie della scuola secondaria di 1° grado;
  • Provvedere alla programmazione e modalità di pubblicizzazione delle attività dell’Istituto;
  • Provvedere al coordinamento, cura e pianificazione della comunicazione e delle relazioni con i Dirigenti Scolastici ed i docenti Funzioni Strumentali della scuola secondaria di 1° grado;
  • Valorizzare e diffondere le “Buone Prassi” in relazione ai percorsi di accoglienza, integrazione, orientamento   

Rapporti con il territorio e orientamento universitario

Prof. Carmelo Geraci

  • Rapporti con Enti ed Istituzioni esterni alla scuola
  • Rapporti con il territorio al fine di agevolare gli allievi nelle possibilità e  nelle scelte occupazionali. 
  • Coordinamento e gestione delle attività di continuità, di  orientamento universitario o professionale.
  • Di concerto con la funzione strumentale POF e ampliamento offerta formativa, coglie e analizza i bisogni formativi che provengono del territorio (dalle aziende e dalle università, ad esempio)
  • Favorisce la costruzione di reti con università e aziende
  • Predispone e favorisce incontri con docenti orientatori del mondo universitario e produttivo
  • Propone esperienze didattiche comuni con università in rete
  • Aiuta gli studenti in uscita e favorisce le loro scelte future con strumenti adeguati
  • Raccoglie i dati delle scelte operate dagli studenti in uscita, del successo formativo e/o professionale e propone momenti di riflessione comune su quei dati
  • Tenere i contatti con realtà esterne all'Istituto che contribuiscano all'arricchimento formativo dei ragazzi;
  • coordinare interventi di orientamento a percorsi post-diploma e all’università;
  • progettare e coordinare tutte le attività legate ai progetti stage e alternanza scuola-lavoro;
  • garantire la raccolta di una banca dati sulle aziende disponibili ad ospitare alunni in stage o in percorsi d’alternanza scuola-lavoro;
  • provvedere alla modulistica e alla documentazione necessaria a percorsi di in stage o d’alternanza scuola-lavoro;
  • mantenere e sviluppare rapporti con il mondo delle imprese, anche per iniziative legate all'orientamento verso il mercato del lavoro

Informazioni aggiuntive

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori, ed il resto © 2014 - Istituto d'Istruzione Superiore "Verona-Trento" Messina