Funzioni Strumentali 2


Funzione 1 - Area 1

Gestione POF

Prof. Eugenio Mobilia 

  • Coordinamento delle attività di progettazione e di programmazione per la realizzazione del Piano dell’offerta formativa;
  • Aggiornamento del Piano delle attività;
  • Realizzazione delle attività del POF;
  • Valutazione delle attività del Piano.

Funzione 2 -Area 2

Sostegno al Lavoro Docenti

Prof.Michele Bonardelli - Prof.Roberto Cardullo

  • Modulistica didattico – amministrativa
  • Sito Web Istituto
  • Centro documentazione interdipartimentale
  • Cura dei processi di dematerializzazione

Funzione 3 - Area 3

Sostegno allo Studio

Donato Prof. Giovambattista Donato - Prof.Marcello Trevisan

  • Coordinamento delle attività di integrazione e di recupero
  • Rapporto SCUOLA-ALLIEVI-FAMIGLIE
  • Organizzazione Sportello Help

Funzione 4 - Area 3

Benessere Scolastico

Prevenz. Di.Sco

Disturbi Specifici dell’apprendimento

Prof.ssa Rosaria Tornese - Prof.Antonio Passalacqua

  • Promozione e coordinamento delle attività relative e connesse a:
  • Assolvimento obbligo scolastico;
  • Progetti trasversali di convivenza civile (Ed. Salute; Ambiente; Legalità, etc.)
  • Rilevazione DSA

Funzione 5 - Area 3

Handicap

Prof.ssa Anita Carmela Cugno 

  • Sostegno al Processo di integrazione degli alunni portatori di handicap
  • Rilevazione dei BES
  • Rapporti con le AA.SS.PP  - U.S.P  - GLH 

Funzione 6 - Area 3

Orientamento in Ingresso

Prof.ssa Eliana Bottari - Prof.Nicola Spanò

  • Rapporti con le Scuole Sec 1°grado
  • Realizzazione materiale pubblicitario
  • Realizzazione piano visite presso scuole

Funzione 7 - Area 3

Organizzazione del CTP

CTP “Verona-Trento”: Prof.ssa Maria Interdonato - Prof.ssa Manuela Raneri 

CTP “Casa Circondariale”: Prof.ssa Giovanna Soraci  - Prof.ssa Santa Pino 

Sostegno alla utenza del CTP:
  • Produzione di materiale informativo;
  • Organizzazione dei corsi di alfabetizzazione e di licenza media, di L2;
  • Coordinamento delle iniziative di formazione per adulti;
  • Sostegno al processo di integrazione degli alunni stranieri;
  • Promozione attività sul tema della intercultura.
  • Sostegno alla utenza del CTP casa circondariale.

Funzione 8 - Area 4

Rapporti con il territorio e orientamento universitario

Prof.ssa Rita Manganaro

  • Rapporti con Enti ed Istituzioni esterni alla scuola
  • Rapporti con il territorio al fine di agevolare gli allievi nelle possibilità e  nelle scelte occupazionali. 
  • Coordinamento e gestione delle attività di continuità, di  orientamento universitario o professionale.

Figure di sistema 2017-2018

Prof. Michele Bonardelli 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Istruttore acquisti procedura MEPA

Supporto acquisti tecnologici PON FESR

Sito WEB

Responsabile delle Reti Informatiche, tutela della sicurezza informatica (codici di accesso, limitazioni alla navigazione, antivirus)

Supervisore back-up dei dati in possesso della Segreteria Amministrativa e Didattica

Animatore digitale - Nuove tecnologie a supporto dell’attività didattica

Coadiuva il DS nella determinazione degli organici

Coadiuva il DSGA nell’area amministrativo-contabile e nei rapporti con la Commissione dei Revisori dei Conti

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto 


 

Prof.ssa Eliana Bottari 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Collabora con il DS nell’organizzazione scolastica 

Rappresenta il DS, ove assente, in eventi e convocazioni istituzionali e di rappresentanza 

Cura i rapporti con gli EE.LL 

Coopera con il DS nella formazione delle classi 

Eventi Ufficio Stampa e TV 

Sponsorizzazioni 

Cura l’organizzazione di eventi di promozione dell’Istituto 

Comunicazione interna: Elaborazione e divulgazione circolari, Smistamento posta

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof. Roberto Cardullo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Collabora con il DS nell’organizzazione scolastica 

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Collabora con gli Uffici Amministrativi

Gestione e amministrazione Registro Elettronico

Coordina e cura la programmazione dell’attività dei Consigli di Classe

Cura la procedura per la scelta dei libri di testo

Cura la stesura orario delle lezioni

Comunicazione interna: Elaborazione circolari

Coordina il piano annuale delle attività dell’istituto

Coadiuva il DS nella determinazione degli organici

Sito WEB

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof. Mario Caruso

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cura i rapporti con gli EE.LL per il plesso di Giostra

Collabora con il DSGA e l’Ufficio Tecnico relativamente alla programmazione degli acquisti dei materiali per il funzionamento dei laboratori del plesso di Giostra

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Comunica con tempestività eventuali incidenti ed infortuni occorsi al personale in servizio e agli alunni

Segnala al DS e all’RSPP eventuali danni all’edificio scolastico e qualsiasi pericolosità che si verifichi nella scuola

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Anita Cugno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referente Plesso Giostra

Coadiuva il DS nella determinazione dell’organico di sostegno

Cura il coordinamento dei rapporti tra l’Istituto e le famiglie (Plesso Giostra);

Cura le giustificazioni ed i permessi di uscita anticipata degli studenti (Plesso Giostra)

Predispone la sostituzione dei docenti assenti (Plesso Giostra)

Gestione Banca Ore Docenti

Organizza gli adattamenti di orario in caso di adesione dei docenti ad assemblee sindacali (Plesso Giostra)

Vigila sulla presenza dei docenti in classe e comunica immediatamente eventuali assenze improvvise e/o arbitrarie (Plesso Giostra)

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed ai rapporti con i rappresentanti degli studenti (Plesso Giostra)

Cura i rapporti e le relazioni con il personale ATA di sede

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Comunica con tempestività eventuali incidenti ed infortuni occorsi al personale in servizio e agli alunni

Si raccorda con il DSGA per la funzionalità del servizio dei collaboratori scolastici in rapporto alle esigenze del plesso scolastico (orario, mansioni, assenze.)

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


  

Prof. Giovambattista Donato

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referente plesso Verona Trento

Predispone la sostituzione dei docenti assenti

Gestione Banca Ore Docenti

Cura il coordinamento dei rapporti tra l’Istituto e le famiglie

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed ai rapporti con i rappresentanti degli studenti

Collabora con il DS nell’organizzazione scolastica e nella gestione quotidiana del piano delle attività e dei rapporti con i docenti, alunni e genitori

Segnala al DS e all’RSPP eventuali danni all’edificio scolastico e qualsiasi pericolosità che si verifichi nella scuola

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Daniela Irrera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cura le giustificazioni ed i permessi degli studenti

Segretario verbalizzante Collegio Docenti

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed i rapporti con i rappresentanti degli studenti

Cura l’organizzazione di eventi di promozione dell’Istituto

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.Fabio Sciva

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referente progettazione e ristrutturazione del plesso Verona Trento, validi anche come percorsi di alternanza scuola-lavoro relativi all’indirizzo CAT

Referente  rapporti con EE.LL. relativamente a ristrutturazione, interventi di ripristino e messa in sicurezza del plesso Verona Trento

Segnala al DS e all’RSPP eventuali danni all’edificio scolastico e qualsiasi pericolosità che si verifichi nella scuola

Coordinatore PON FSE-FESR 

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Figure di sistema 2015-2016

Prof. Attilio Loteta

Collaboratore Vicario del D.S.

 

Prof. Corrado Leandri

2° Collaboratore del D.S.

 

Prof. Massimo Amara

Progetti Europei

 

Prof. Michele Bonardelli

Reti Informatiche, Nuove tecnologie a supporto dell’attività didattica, Sito web, Supporto acquisti tecnologici

 

Prof. Roberto Cardullo

Registro elettronico, Nuove tecnologie a supporto dell’attività didattica, Sito web, Supporto acquisti tecnologici

 

Prof. Mario Caruso

Attività sportiva plesso V.le Giostra – Utilizzo palestra conto terzi e Rapporti con la Città Metropolitana di Messina

 

Prof.ssa Maria Costantino

Invalsi

 

Prof.ssa Anita Cugno

Sostegno

 

Prof. Massimo D’amico

Referente processi Qualità, Progettista PON FSE, segretario verbalizzante OO.CC.

 

Prof. Giovambattista Donato

Responsabile Plesso Via Ugo Bassi (Rapporti Scuola/Famiglia, Sostituzioni Docenti, Banca ore, Gestione attività supporto agli alunni)

 

Prof. Giuseppe Galletta

Attività sportiva plesso Via Ugo Bassi – Utilizzo palestra conto terzi e Rapporti con la Città Metropolitana di Messina

 

Prof. Marcello Trevisan

Responsabile Plesso V.le Giostra (Rapporti Scuola/Famiglia, Sostituzioni Docenti, Banca ore, Gestione attività supporto agli alunni)

Figure di sistema 2016-2017

Prof. Michele Bonardelli

Istruttore acquisti procedura MEPA

Sito WEB: aggiornamento, raccolta, sviluppo della produzione di materiali per rendere visibile e condivisibile dalle famiglie e dagli esterni le iniziative didattiche e culturali della scuola

Reti Informatiche

Nuove tecnologie a supporto dell’attività didattica

Supporto acquisti tecnologici PON FESR

Animatore digitale

Coadiuva il DS nella determinazione degli organici

Coadiuva il DSGA nell’area amministrativo-contabile e nei rapporti con il Collegio dei Revisori dei Conti

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto  


 

Prof.ssa Eliana Bottari 

 Collabora con il DS nell’organizzazione scolastica

Rappresenta il DS, ove assente, in eventi e convocazioni istituzionali e di rappresentanza

Coopera con il DS nella formazione delle classi

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Coordina le attività e le iniziative dell’Orientamento in ingresso e in uscita

Eventi Ufficio Stampa e TV

Sponsorizzazioni

Cura l’organizzazione di eventi di promozione dell’Istituto

Cura la stesura orario delle lezioni

Comunicazione interna: Smistamento posta, Elaborazione circolari

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto 


 

Prof. Roberto Cardullo

Collabora con il DS nell’organizzazione scolastica

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Collabora con gli Uffici Amministrativi

Gestione e Amministrazione Registro Elettronico

Coordina e cura la programmazione dell’attività dei Consigli di Classe

Cura la procedura per la scelta dei libri di testo

Cura la stesura orario delle lezioni

Comunicazione interna: Smistamento posta, Elaborazione circolari

Coordina il piano annuale delle attività dell’istituto

Coordina e cura la programmazione delle attività di recupero e potenziamento

Coadiuva il DS nella determinazione degli organici

Sito WEB: aggiornamento, raccolta, sviluppo della produzione di materiali per rendere visibile e condivisibile dalle famiglie e dagli esterni le iniziative didattiche e culturali della scuola

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Maria Costantino

INVALSI: gestione della piattaforma, coordinamento della somministrazione delle prove, cura della restituzione dei dati e della  pubblicazione  degli esiti

Vigila sulla presenza dei docenti in classe e comunica immediatamente eventuali assenze improvvise e/o arbitrarie

Supporta l’attività dei coordinatori di classe del biennio

Coordina e cura l’organizzazione di gare e concorsi del biennio

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Anita Cugno

Coadiuva il DS nella determinazione dell’organico di sostegno

Referente per gli alunni portatori di Handicap dell’IIS

Coordinatore del GLIS

Cura il coordinamento dei rapporti tra l’Istituto e le famiglie (Plesso Giostra);

Cura le giustificazioni ed i permessi di uscita anticipata degli studenti (Plesso Giostra)

Predispone la sostituzione dei docenti assenti (Plesso Giostra)

Gestione Banca Ore Docenti

Organizza gli adattamenti di orario in caso di adesione dei docenti ad assemblee sindacali (Plesso Giostra)

Vigila sulla presenza dei docenti in classe e comunica immediatamente eventuali assenze improvvise e/o arbitrarie (Plesso Giostra)

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed ai rapporti con i rappresentanti degli studenti (Plesso Giostra)

Cura i rapporti e le relazioni con il personale ATA di sede

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Comunica con tempestività eventuali incidenti ed infortuni occorsi al personale in servizio e agli alunni

Si raccorda con il DSGA per la funzionalità del servizio dei collaboratori scolastici in rapporto alle esigenze del plesso scolastico (orario, mansioni, assenze.)

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof. Massimo D’amico

Referente processi Qualità,

Coordinatore PON FSE-FESR,

Segretario verbalizzante OO.CC.

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto

 

 


 

Prof. Giovambattista Donato

Referente plesso Verona Trento

Predispone la sostituzione dei docenti assenti

Gestione Banca Ore Docenti

Cura il coordinamento dei rapporti tra l’Istituto e le famiglie

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed ai rapporti con i rappresentanti degli studenti

Collabora con il DS nell’organizzazione scolastica e nella gestione quotidiana del piano delle attività e dei rapporti con i docenti, alunni e genitori

Segnala al DS e all’RSPP eventuali danni all’edificio scolastico e qualsiasi pericolosità che si verifichi nella scuola

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof. Giuseppe Galletta

Centro sportivo scolastico

Rapporti con gli EE.LL , Associazioni sportive, CUS, USR, USP

Progetti Provinciali, Regionali, Nazionali ed Europei relativi allo sport

Utilizzo palestre conto terzi

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Stefania Giammò

Diffusione CLIL

Coordinatrice Certificazione linguistica Trinity

Progetti Europei per gemellaggi scambi culturali e linguistici

Attivita' culturali in lingua

Scambi con l’estero

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof. Salvatore Indelicato

Vigila sulla presenza dei docenti in classe e comunica immediatamente eventuali assenze improvvise e/o arbitrarie

Cura i rapporti e le relazioni con il personale ATA di sede

Coadiuva il DS nell’assegnazione degli Assistenti Tecnici della sede di Viale Giostra

Divulga circolari e agevola la comunicazione interna

Comunica con tempestività eventuali incidenti ed infortuni occorsi al personale in servizio e agli alunni

Si raccorda con il DSGA per la funzionalità del servizio dei collaboratori scolastici in rapporto alle esigenze del plesso scolastico (orario, mansioni, assenze)

Segnala al DS e all’RSPP eventuali danni all’edificio scolastico e qualsiasi pericolosità che si verifichi nella scuola

Predispone la sostituzione dei docenti assenti del plesso di Viale Giostra

Organizza gli adattamenti di orario in caso di adesione dei docenti ad assemblee sindacali (Plesso Giostra)

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed ai rapporti con i rappresentanti degli studenti (Plesso Giostra)

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Daniela Irrera

Cura le giustificazioni ed i permessi degli studenti

Cura l’organizzazione delle Assemblee studentesche ed i rapporti con i rappresentanti degli studenti

Cura l’organizzazione di eventi di promozione dell’Istituto

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Santina Livoti

Diffusione CLIL

Coordinatrice Certificazione linguistica Trinity

Progetti Europei per gemellaggi scambi culturali e linguistici

Attivita' culturali  in lingua

Scambi con l’estero

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.Rosario Natoli

Cura e mantiene i rapporti promuovendo convenzioni ed intese con aziende del settore tecnologico e professionale

Alternanza Scuola - Lavoro                                           

Impresa Formativa Simulata

Organizzazione visite aziendali

Stage e tirocini formativi

Rapporti con territorio

Orientamento al lavoro e all’apprendistato

Cura e coordina i rapporti con le facoltà universitarie di indirizzo tecnologico professionale

Componente Comitato Tecnico Scientifico

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Vincenza Passaniti

INVALSI: gestione della piattaforma, coordinamento della somministrazione delle prove, cura della restituzione dei dati e della pubblicazione degli esiti

Vigila sulla presenza dei docenti in classe e comunica immediatamente eventuali assenze improvvise e/o arbitrarie

Supporta l’attività dei coordinatori di classe del triennio

Coordina e cura l’organizzazione di gare e concorsi del triennio

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.Giuseppe Savoca

Cura e mantiene i rapporti promuovendo convenzioni ed intese con aziende del settore tecnologico e professionale

Alternanza Scuola - Lavoro                                           

Impresa Formativa Simulata

Organizzazione visite aziendali

Stage e tirocini formativi

Rapporti con territorio

Orientamento al lavoro e all’apprendistato

Cura e coordina i rapporti con le facoltà universitarie di indirizzo tecnologico professionale

Componente Comitato Tecnico Scientifico

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.Fabio Sciva

Referente progettazione e ristrutturazione del plesso Verona Trento, validi anche come percorsi di alternanza scuola-lavoro relativi all’indirizzo CAT

Referente  rapporti con EE.LL. relativamente a ristrutturazione, interventi di ripristino e messa in sicurezza del plesso Verona Trento

Segnala al DS e all’RSPP eventuali danni all’edificio scolastico e qualsiasi pericolosità che si verifichi nella scuola

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

Prof.ssa Rosaria Tornese

Educazione alla legalità, salute, ambiente

Coordinamento Sportello Psicologico

Sensibilizzazione al volontariato e alla solidarietà

Controllo Di.Sco

Disturbi Specifici di Apprendimento, BES

Collabora con tutte le figure di sistema dell’organigramma di istituto


 

CTP

 C.T.P. n° 2 distretto 039

 “Centro Territoriale (di educazione) Permanente”

IIS “VERONA TRENTO

 MESSINA

                                      

I C.T.P. sono stati istituiti dall’O.M.: n. 455 del 29/07/97, in sostituzione delle “Scuole popolari” e dei “Corsi per lavoratori” ormai inadeguati alla reale esigenza culturale della società attuale. Costituiscono un punto di riferimento, attivo sul territorio, per l’educazione-formazione degli adulti. Le attività si possono svolgere anche in sedi non scolastiche ma vengono gestite e coordinate dal Centro Territoriale.

I Centri svolgono attività di accoglienza, ascolto e orientamento; alfabetizzazione primaria funzionale e di ritorno, anche finalizzata ad un eventuale accesso ai livelli superiori di istruzione e di formazione professionale; apprendimento della lingua e dei linguaggi; sviluppo e consolidamento di competenze di base e di saperi specifici; recupero e sviluppo di competenze strumentali culturali e relazionali idonee ad una attiva partecipazione alla vita sociale; acquisizione e sviluppo di una prima formazione o riqualificazione professionale; rientro nei percorsi di istruzione e formazione di soggetti in situazione di marginalità.

Al termine delle attività è previsto il rilascio di titoli, certificazioni o attestazioni di crediti formativi acquisiti.

Il C.T.P. funziona 5 giorni a settimana , da lunedì a venerdì in orario pomeridiano e serale. Si avvale mediamente di 6 docenti (cinque di scuola secondaria di I grado e uno di scuola elementare), di operatori (esperti,consulenti,ecc.) messi a disposizione da altri soggetti pubblici o, in convenzione, da altri istituti o assunti con contratto d’opera; nel Centro operano, inoltre, un assistente amministrativo ed una unità ausiliaria.

Dall’anno scolastico 1999/00 l’Istituto Tecnico Industriale “Verona Trento” di Messina, grazie alla sensibilità e alla disponibilità nei confronti delle innovazioni ma soprattutto nei confronti di quelle persone che hanno bisogno di “richiamare”o approfondire il loro sapere per trovare lavoro o adeguarsi alle necessità e alle richieste delle nuove tecnologie, tra le numerose e svariate offerte didattico–formative accoglie anche il Centro Territoriale di Educazione Permanente n.2.

Il Centro ha sede ed opera nello stesso Istituto, nelle sedi distaccate della S.M.S.”Gaetano Martino” di Tremestieri e della Casa Circondariale di Gazzi. Qui l’organico è composto da quattro docenti di scuola secondaria di I grado e da tre di scuola elementare.

Il Centro, oltre ai corsi di alfabetizzazione per stranieri che hanno la necessità di apprendere la lingua italiana e al rilascio della licenza media, ha la finalità di costituire un punto di riferimento per il rientro in formazione e l’orientamento professionale di giovani e adulti anche già in possesso di un titolo di studio.

Dall’anno scolastico 1999/00 è stato svolto un lavoro intenso e proficuo, sia con i corsi istituzionali, sia tramite la progettazione e la realizzazione di corsi PON e POR:

A. S. 1999/2000

Corsi licenza media e alfabetizzazione       n. 8

Altri corsi (brevi)                                  n. 22

(Lingua inglese, Informatica di base, Decorazione su vetro, Laboratorio di ceramica, Tecniche di animazione teatrale, Operatore socio-assistenziale, Lingua spagnola, Decorazione su ceramica, ecc…)

 A. S. 2000/2001

Corsi licenza media e alfabetizzazione       n. 8

Altri corsi (brevi)                                  n. 18

(Tecniche di assistenza domiciliare, Apprendista parrucchiere, Informatica di base, Elettricista, Operatore alle macchine utensili, corso PON “ The network, la rete che accoglie”, corso PON “Il Know how del pc”, ecc….) 

A. S. 2001/2002

Corsi licenza media e alfabetizzazione       n. 10

Altri corsi (brevi)                                       n. 34

(Lingua inglese, Decoupage, Lingua spagnola, Tecnico amm.vo-contabile, Informatica di base, Web master, Musica classica ed elettronica, Videomontaggio digitale, Tecnico del suono, Fotografia digitale, Grafica pubblicitaria, Estetista, Apprendista di bottega liutaia, Corsi PON: “Con l’euro:cittadini d’Europa”, “Il computer per sognare la libertà”, “Dalla musica alla libertà”, “ Libera mente oltre le sbarre”, “What is a computer?”, ecc….) 

 A. S. 2002/2003

Corsi licenza media e alfabetizzazione       n. 9

Altri corsi (brevi)                                       n. 9

(Operatore alle macchine utensili, Apprendista parrucchiere, Lingua francese, Lingua inglese, Educazione alla salute, Laboratorio di lettura ecc…) 

 A. S. 2003/2004

Corsi licenza media e alfabetizzazione       n. 8

Altri corsi (brevi)                                       n. 21

Corsi POR: Internet per l’azienda, Internet: navigare per rimanere giovani, Videoscrittura e fogli di calcolo, Conoscere internet, Professione Web Master, Norme giuridiche e sicurezza, Il computer per lavorare, Videomontaggio e cinematografia digitale, Tecnico florovivaista, Le diversità dei popoli uniti nell’Euro, Forme nell’ambiente: se faccio capisco, La francaise de poche, Animatori e accompagnatori geriatrici, Coiffeur c’est facile!, Animazione e accompagnamento disabili, Fare impresa, Un viaggio nel sistema fiscale, Il pc per sentirti libero, Ciak sulla storia.
Corsi PON: Impresa al femminile e Il piacere di leggere. 

 A. S. 2004/2005

Corsi licenza media e alfabetizzazione multietnici n.4 presso I.T.I. “Verona Trento” e S.M.S. “G.Martino”.

Altri corsi (brevi) presso I.T.I. “Verona Trento”:

  • Impresa al femminile;
  • Tecnico hardware I° livello;
  • Tecnico hardware II°;
  • Informatica di base (n.2 corsi);
  • Apprendista parrucchiera;
  • Lingua spagnola.

Scuola secondaria di I grado Sede carceraria di Gazzi Messina

  • N° 2 Corsi finalizzati al diploma di licenza media (progetto “Ritorno sui banchi di scuola”)
  • N° 4 Corsi di alfabetizzazione funzionale (n° 2 “Lingua inglese di base”; n° 1 “il linguaggio grafico”
  • Corsi di scuola di base rivolto a coloro i quali non hanno mai frequentato la scuola.
  • Corsi di recupero e sostegno per analfabeti di ritorno per facilitare il reinserimento nel circuito formativo.
  • Corsi di alfabetizzazione per gli stranieri riguardanti sia l’acquisizione di competenze della lingua italiana e sia l’istruzione prevista dai programmi ministeriali.
  • Corsi di educazione alla salute con l’intervento di Esperti.
  • Laboratori di lettura rivolto a tutti i frequentanti per approfondire saperi e conoscenze.

Corsi brevi :

  • Corso “IL COMPUTER PER SOGNARE LA LIBERTA’ ”
  • Corso “DALLA MUSICA ALLA LIBERTA’ ”
  • Corso “WHAT IS A COMPUTER ? (inglese applicato all’informatica)
  • Corso “LIBERAMENTE OLTRE LE SBARRE” (alfabetizzazione informatica)

A. S. 2005/2006

Corsi licenza media ed alfabetizzazione multietnici n° 4 presso I.T.I. “Verona Trento” e S.M.S. “G.Martino”

Altri corsi (brevi) presso I.T.I. “Verona Trento”:

  • Addetto di officina meccanica e navale;
  • L’arte del restauro ligneo;
  • Computer facile;
  • Operatore/istruttore cinofilo;
  • Lingua inglese;
  • Tecnico hardware;
  • Informatica I° livello 

A. S. 2006/2007

Per l’anno scolastico 2006/07 sono stati  realizzati  corsi di formazione, definiti in base ai bisogni dell’utenza carceraria e alle richieste degli operatori dell’area trattamentale (tutte le attività formative sono state concordate in sede di Commissione didattica). 


 A. S. 2007/2008

  • Corsi licenza media
  • Corsi di alfabetizzazione scuola elementare
  • Corsi brevi per l’inserimento o/e reinserimento nella formazione e nel mondo del lavoro (corsi di informatica di base)
  • Corsi formazione per docenti nell’ambito del PON B1
  • Corsi di educazione permanente PON G effettuati 5 al Verona Trento e 3 sede carceraria

Altri corsi (brevi) presso l’ I.T.I. “Verona Trento”:

  • Alfabetizzazione per stranieri;
  • Lingua inglese;
  • Lingua spagnola;
  • Restauro del mobile antico;
  • Corso di officina meccanica e manuale;
  • Corso di matematica; 

 A. S. 2008/2009

  • Corsi licenza media
  • Corsi di alfabetizzazione scuola elementare
  • Corsi brevi per l’inserimento o/e reinserimento nella formazione e nel mondo del lavoro (corsi di informatica di base)
  • Corsi formazione per docenti nell’ambito del PON B1
  • Corsi di educazione permanente PON G effettuati 5 al Verona Trento e 3 sede carceraria

Altri corsi (brevi) presso l’I.T.I. “Verona Trento”:

  • Alfabetizzazione per stranieri;
  • Se tu parli io capisco;
  • Lingua inglese;
  • L’arte delle nonne: taglio e cucito;
  • Fai da te: decorazioni su ceramica;
  • Se tu parli io capisco;
  • Corso di matematica.

 A.S. 2009/2010 

  • Corsi licenza media
  • Corsi di alfabetizzazione scuola elementare
  • Corsi brevi per l’inserimento o/e reinserimento nella formazione e nel mondo del lavoro (corsi di informatica di base)
  • Corsi di educazione permanente PON G
  • Altri corsi (brevi) presso I.T.T. “Verona Trento”:
  • Alfabetizzazione per stranieri;
  • Se tu parli io capisco; 

 A.S. 2010/2011 

  • Corsi licenza media
  • Corsi di alfabetizzazione scuola elementare
  • Corsi brevi per l’inserimento o/e reinserimento nella formazione e nel mondo del lavoro (corsi di informatica di base)
  • Corsi di educazione permanente PON G
  • Altri corsi (brevi) presso I.T.T. “Verona Trento”:
  • 2 corsi brevi finalizzati al superamento dell’esame di conoscenze della lingua    italiana
  • 1 corso breve per acquisto competenze particolari: taglio e cucito 

 

PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013

FONDO SOCIALE EUROPEO - REGIONE SICILIANA

ASSE IV - CAPITALE UMANO

 

A.S. 2009/2010

•        Un’opportunità in più:  imparo l’italiano;
•        Un’opportunità in più:  imparo l’informatica;
•        Un’opportunità in più:  imparo a gestire un magazzino;
•        Un’opportunità in più  imparo a conoscere il mare. 

 A.S. 2010/2011

 Avviso per rafforzare l'istruzione permanente.
      codice: 2007.IT.051PO.003/IV/12/F/9.2.5/0081 “ Il cantiere delle opportunità: lavori in corso”

PROGRAMMAZIONE FONDI STRUTTURALI 2007/2013

 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE - FSE:

“COMPETENZE PER LO SVILUPPO”

 

A.S. 2007/2008 

Obiettivo: B Migliorare le competenze del personale della scuola e dei docenti

Azione: 4 Interventi di formazione sulle metodologie per la didattica individualizzata e sulle strategie per il recupero del disagio - cod.B-4-FSE-2007-819.

  • Aiutare a star bene a scuola       

Azione: 6 Interventi di formazione dei docenti per l'insegnamento rivolto agli adulti - cod.B-6-FSE-2007-84.

  • Perchè imparare per tutta la vita

  Obiettivo: G Migliorare i sistemi di apprendimento tutto l'arco della vita

Azione: 1 Interventi formativi flessibili finalizzati al recupero dell'istruzione di base per giovani e adulti - cod.G-1-FSE-2007-362.

  • Click ... si comincia
  • Giocare con i numeri
  • L'italiano oltre le frontiere
  • Click ... si comincia (casa circondariale)
  • Verso una nuova cittadinanza
  • 'Smanettare' come mestiere
  • La storia e il cinema (casa circondariale)
  • I 'geni' tra le sbarre (casa circondariale)

A.S. 2008/2009 

Obiettivo: G Migliorare i sistemi di apprendimento durante tutto l'arco della vita

Azione: G. 1 Interventi formativi flessibili finalizzati al recupero dell'istruzione di base per giovani privi di titolo di studio e adulti- cod.G-1-FSE-2008-282

  • Capire e farsi capire in Italia, ore 60
  • L’intercultura attraverso il mondo della celluloide, ore 60
  • Mouse, tastiera, monitor, PC: usiamoli senza paura!, ore 60
  • Prepariamoci ad affrontare l'esame ECDL, ore 60
  • Parole e dintorni (CC), ore 60
  • L’A B C per vivere sani(CC), ore 60
  • Acquisiamo competenze tecnologiche per il domani, ore 60
  • Nel mondo delle scienze e della matematica, ore 60
  • Acquisiamo la cultura all'imprenditorialità, ore 60 

 A.S. 2009/2010

 Obiettivo: G Migliorare i sistemi di apprendimento tutto l'arco della vita

Azione: G. 1 Interventi formativi flessibili finalizzati al recupero dell'istruzione di base per giovani privi di titolo di studio e adulti

  • Io parli, tu parli, noi parliamo
  • Impariamo ad usare il computer
  • Una patente per “guidare” il computer
  • Liste, calcoli,percentuali, sconti, interessi: la matematica di ogni giorno
  • Il linguaggio della comunicazione globale: l’inglese
  • Io e la società in cui vivo
  • Pedagogia della lettura
  • Da una poesia ad una canzone (storia, musica, problemi sociali)
  • I killer del corpo umano (se li conosci li eviti) 

 A.S. 2010/2011 

Obiettivo: G Migliorare i sistemi di apprendimento tutto l'arco della vita

Azione: G.    1 Interventi formativi flessibili finalizzati al recupero dell'istruzione di base per giovani privi di titolo di studio e adulti

  • L’informazione: strumento di conoscenza e libertà
  • Immagine e parola: il ritratto
  • Il certo, il possibile, il probabile
  • La magia della parola
  • Imprese e nuove tecnologie
  • L’italiano per amico: comunicare senza frontiere
  • Nessuno escluso: scuola in amicizia – coesistere, condividere
  • Una marcia in più: informatica di base
  • Do you speak english ? Yes I do 

 A.S. 2011/2012 

Obiettivo: G Migliorare i sistemi di apprendimento tutto l'arco della vita

Azione: G.1 Interventi formativi flessibili finalizzati al recupero dell'istruzione di base per giovani privi di titolo di studio e adulti

  • ECDL per accedere al lavoro
  • Leggere e scrivere in italiano
  • Ascoltare leggere e scrivere in italiano L2 (corso propedeutico esami ITA L2)
  • Biblioteca aperta ... all'incontro, all'interazione, all'intercoltura (CC)
  • Dalla lingua alla cittadinanza (corso propedeutico agli esami ITA L2 )
  • Adulti a scuola di inglese
  • Mito storia civiltà (CC)
  • Diversità: un pretesto per l'intercultura (CC)

Azione: G.4 Interventi di formazione degli adulti sull’utilizzo dei servizi digitali

  • Il web per facilitare il cittadino

 

 

PROGRAMMAZIONE FONDI STRUTTURALI 2007/2013

 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE - FESR:

 “AMBIENTI PER L'APPRENDIMENTO”

A.S. 2007/2008

Obiettivo A - Azione 2 Piano Integrato A-2-FERS-2007-972:

N. 1 laboratorio multimediale (10 + 1 macchine) completo di lavagna interattiva e di software didattico specifico per l’insegnamento a stranieri ed adulti. 

 


 A.S. 2008/2009 

Obiettivo B -  Azione 4 Piano Integrato A-4-FERS-2008-54:  

N° 3 laboratori e strumenti per l’apprendimento delle competenze di base: matematica, scienze, lingue per la formazione dedicata agli adulti. 

 


 A.S. 2010/2011 

Obiettivo A - Promuovere e sviluppare la Società dell'informazione e della conoscenza nel sistema scolastico

A.4: Dotazioni tecnologiche e laboratoriali per i Centri Territoriali Permanenti

• Sistema avanzato di gestione dei test

Obiettivo B - Incrementare il numero dei laboratori per migliorare l'apprendimento delle competenze chiave, in particolare quelle matematiche, scientifiche e linguistiche

B3. A: Laboratori e strumenti per l’apprendimento delle competenze di base per la formazione dedicata agli adulti - Matematica e scienze

• Scienze dal vivo

B3. B: Laboratori e strumenti per l’apprendimento delle competenze di base per la formazione dedicata agli adulti - Lingue

• Incremento laboratorio linguistico 

 A. S. 2012/2013

Obiettivo A - Incrementare le dotazioni tecnologiche e le reti delle istituzioni scolastiche

A. 2 Dotazioni tecnologiche e laboratori multimediali per le scuole del secondo ciclo

• Gabinetto scientifico per casa circondariale

A. 4 Dotazioni tecnologiche e laboratoriali per i Centri Territoriali Permanenti

• Antichi mestieri - nuovi lavoratori – ceramista
• Antichi mestieri - nuovi lavoratori - ebanista restauratore
• Laboratorio musica e coro
• Antichi mestieri - nuovi lavoratori sarta e ricamatrice
• Integrazione laboratorio multimedi

Grafica e Comunicazione

GRAFICA E COMUNICAZIONE

Il Diplomato in Grafica e Comunicazione: 

  • ha sviluppato competenze specifiche sui materiali di consumo (carta, inchiostri) impiegati nell’industria grafica, in particolare riguardo la loro fabbricazione e il differente uso in base al tipo di prodotto.
  • conosce le caratteristiche degli illuminanti, la definizione dei loro parametri, l’influenza che essi hanno sulla visualizzazione del prodotto grafico.
  • ha conoscenza delle linee di produzione dei principali prodotti grafici (editoriali, pubblicistica,imballaggio) dalla progettazione al suo allestimento.
  • conosce le piattaforme di lavoro per lo sviluppo di prodotti destinati al mercato del Web,riguardanti la grafica editoriale e la pubblicità.

Può intervenire nei processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica, dell’editoria, della stampa e i servizi ad esso collegati, curando la progettazione e la pianificazione dell’intero ciclo di lavorazione dei prodotti, raggiungendo i seguenti risultati di apprendimento:
- progettare e realizzare prodotti di comunicazione fruibili attraverso differenti canali, scegliendo strumenti e materiali in relazione ai contesti d’uso e alle tecniche di produzione;
-utilizzare pacchetti informatici dedicati;
- progettare e gestire la comunicazione grafica e multimediale attraverso l’uso di   diversi supporti;
- programmare ed eseguire le operazioni inerenti le diverse fasi dei processi  produttivi;
- realizzare i supporti cartacei necessari alle diverse forme di comunicazione;
- realizzare prodotti multimediali;
- progettare, realizzare e pubblicare contenuti per il web;
- gestire progetti e processi secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali di gestione della qualità e della sicurezza;
- analizzare e monitorare le esigenze del mercato dei settori di riferimento.

È in grado di: 

  • conoscere le problematiche tecniche e applica le metodologie di lavoro riguardanti la progettazione e la realizzazione di prodotti grafici, tradizionali e destinati al mondo virtuale.
  • conoscere le caratteristiche delle macchine impiegate nella produzione di prodotti grafici. e degli impianti nei quali le aziende svolgono la loro produzione, ha le conoscenze adeguate per operare delle scelte riguardanti l’uso di specifiche macchine in base alla tipologia di prodotto da realizzare.

GRAFICA E COMUNICAZIONE

Teoria della comunicazione

2

3

 

Progettazione multimediale

4

3

4

Tecnologie dei processi di produzione

4

4

3

Organizzazione gestione dei processi produttivi

 

 

4

Laboratori tecnici  (*)

6

6

6

Totale ore

16

16

17

Informatica e Telecomunicazioni

INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI

Il Diplomato in Informatica e Telecomunicazioni: 

  • ha competenze specifiche nel campo dei sistemi informatici, dell’elaborazione dell’informazione, delle applicazioni e tecnologie Web, delle reti e degli apparati di comunicazione;
  • ha competenze e conoscenze che, a seconda delle diverse articolazioni, si rivolgono all’analisi, progettazione, installazione e gestione di sistemi informatici, basi di dati, reti di sistemi di elaborazione, sistemi multimediali e apparati di trasmissione e ricezione dei segnali;
  • ha competenze orientate alla gestione del ciclo di vita delle applicazioni che possono rivolgersi al software: gestionale – orientato ai servizi – per i sistemi dedicati “incorporati”;
  • collabora nella gestione di progetti, operando nel quadro di normative nazionali e internazionali, concernenti la sicurezza in tutte le sue accezioni e la protezione delle informazioni (“privacy”). 

È in grado di:

  • collaborare, nell’ambito delle normative vigenti, ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale e di intervenire nel miglioramento della qualità dei prodotti e nell’organizzazione produttiva delle imprese;
  • collaborare alla pianificazione delle attività di produzione dei sistemi, dove applica capacità di comunicare e interagire efficacemente, sia nella forma scritta che orale;
  • esercitare, in contesti di lavoro caratterizzati prevalentemente da una gestione in team, un approccio razionale, concettuale e analitico, orientato al raggiungimento dell’obiettivo, nell’analisi e nella realizzazione delle soluzioni;
  • utilizzare a livello avanzato la lingua inglese, per interloquire in un ambito definire specifiche tecniche, utilizzare e redigere manuali d’uso. 

Nell’indirizzo sono previste le articolazioni “Informatica” e “Telecomunicazioni”, nelle quali il profilo viene orientato e declinato.

In particolare, con riferimento a specifici settori di impiego e nel rispetto delle relative normative tecniche, viene approfondita nell’articolazione “Informatica” l’analisi, la comparazione e la progettazione di dispositivi e strumenti informatici e lo sviluppo delle applicazioni informatiche. 

Nell’articolazione “Telecomunicazioni”,viene approfondita l’analisi, la comparazione, la progettazione, installazione e gestione di dispositivi e strumenti elettronici e sistemi di telecomunicazione, lo sviluppo di applicazioni informatiche per reti locali e servizi a distanza. 

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato nell’indirizzo Informatica e Telecomunicazioni consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze.

  • Scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali.
  • Descrivere e comparare il funzionamento di dispositivi e strumenti elettronici e di telecomunicazione.
  • Gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali di gestione della qualità e della sicurezza.
  • Gestire processi produttivi correlati a funzioni aziendali.
  • Configurare, installare e gestire sistemi di elaborazione dati e reti.
  • Sviluppare applicazioni informatiche per reti locali o servizi a distanza. 

In relazione alle articolazioni “Informatica” e “Telecomunicazioni”, le competenze di cui sopra sono differentemente sviluppate e opportunamente integrate in coerenza con la peculiarità del percorso di riferimento. 

INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI - articolazione INFORMATICA

Sistemi e reti

4

4

4

Tecnologia e progettazione sistemi informatici e telecomunicazioni

3

3

4

Gestione progetto, organizzazione d’impresa

-

-

3

Informatica

6

6

6

Telecomunicazioni

3

3

-

Totale ore

16

16

17

Elettronica ed Elettrotecnica

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA

Il Diplomato in Elettronica ed Elettrotecnica: 

  • ha competenze specifiche nel campo dei materiali e delle tecnologie costruttive dei sistemi elettrici, elettronici e delle macchine elettriche, della generazione, elaborazione e trasmissione dei segnali elettrici ed elettronici, dei sistemi per la generazione, conversione e trasporto dell’energia elettrica e dei relativi impianti di distribuzione;
  • nei contesti produttivi d’interesse, collabora nella progettazione, costruzione e collaudo di sistemi elettrici ed elettronici, di impianti elettrici e sistemi di automazione. 

È grado di:

  • operare nell’organizzazione dei servizi e nell’esercizio di sistemi elettrici ed elettronici complessi;
  • sviluppare e utilizzare sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti, apparecchi e apparati elettronici;
  • utilizzare le tecniche di controllo e interfaccia mediante software dedicato;
  • integrare conoscenze di elettrotecnica, di elettronica e di informatica per intervenire nell’automazione industriale e nel controllo dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all’innovazione e all’adeguamento tecnologico delle imprese relativamente alle tipologie di produzione;
  • intervenire nei processi di conversione dell’energia elettrica, anche di fonti alternative, e del loro controllo, per ottimizzare il consumo energetico e adeguare gli impianti e i dispositivi alle normative sulla sicurezza;
  • nell’ambito delle normative vigenti, collaborare al mantenimento della sicurezza sul lavoro e nella tutela ambientale, contribuendo al miglioramento della qualità dei prodotti e dell’organizzazione produttiva delle aziende.

Nell’articolazione “Elettrotecnica” la progettazione, la realizzazione e gestione di impianti elettrici civili e industriali e, nell’articolazione “Automazione”, la progettazione, realizzazione e gestione di sistemi di controllo.

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato nell’indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze: 

  • Applicare nello studio e nella progettazione di impianti e di apparecchiature elettriche ed elettroniche i procedimenti dell’elettrotecnica e dell’elettronica.
  • Utilizzare la strumentazione di laboratorio e di settore e applicare i metodi di misura per effettuare verifiche, controlli e collaudi.
  • Analizzare tipologie e caratteristiche tecniche delle macchine elettriche e delle apparecchiature elettroniche, con riferimento ai criteri di scelta per la loro utilizzazione e interfacciamento.
  • Gestire progetti.
  • Gestire processi produttivi correlati a funzioni aziendali.
  • Utilizzare linguaggi di programmazione, di diversi livelli, riferiti ad ambiti specifici di applicazione.
  • Analizzare il funzionamento, progettare e implementare sistemi automatici. 

In relazione alle articolazioni: ”Elettronica”, “Elettrotecnica” ed “Automazione”, le competenze di cui sopra sono differentemente sviluppate e opportunamente integrate in coerenza con la peculiarità del percorso di riferimento.

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - articolazione AUTOMAZIONE

Tecnologia e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici

5

5

6

Elettrotecnica ed elettronica

7

5

5

Sistemi automatici

4

6

6

Totale ore

16

16

17

Chimica, Materiali e Biotecnologie

CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIA

Il Diplomato in Chimica dei Materiali e delle Biotecnologie: 

ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario; ha competenze inoltre nel settore nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario. 

È in grado di: 

collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici, partecipando alla risoluzione delle problematiche relative agli stessi; ha competenze per l’analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela ambientale; integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo, per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese; applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi; collaborare nella pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di laboratorio di analisi e nello sviluppo del processo e del prodotto; verificare la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell’area di competenza; controllare il ciclo di produzione utilizzando software dedicati, sia alle tecniche di analisi di laboratorio sia al controllo e gestione degli impianti; essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate. 

Nell’articolazione “Chimica e materiali” vengono identificate, acquisite e approfondite, nelle attività di laboratorio, le competenze relative alle metodiche per la preparazione e per la caratterizzazione dei sistemi chimici, all’elaborazione, realizzazione e controllo di progetti chimici e biotecnologici e alla progettazione, gestione e controllo di impianti chimici. 

A conclusione del percorso quinquennale, Il Diplomato nell’indirizzo “Chimica, materiali e biotecnologie” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze: 

  • acquisire i dati ed esprimere quantitativamente e quantitativamente i risultati delle osservazioni di un fenomeno attraverso grandezze fondamentali e derivate.
  • individuare e gestire le informazioni per organizzare le attività sperimentali.
  • utilizzare i concetti, i principi e i modelli della chimica fisica per interpretare la struttura dei sistemi e le loro trasformazioni.
  • essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie, nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate.
  • intervenire nella pianificazione di attività e controllo della qualità del lavoro nei processi chimici e biotecnologici.
  • elaborare progetti chimici e biotecnologici e gestire attività di laboratorio.
  • controllare progetti e attività, applicando le normative sulla protezione ambientale e sulla sicurezza. 

CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE - articolazione CHIMICA E MATERIALI

Chimica Organica e Biochimica

5

5

3

Tecnologie Chimiche Industriali

4

5

6

Chimica Analitica e Strumentale

7

6

8

Totale ore

16

16

17

 

 

 

 

Laboratorio discipline di indirizzo

8

9

10

Certificazione di qualità

L’Istituto, per la propria organizzazione e per l’erogazione del servizio, si ispira ai principi della Qualità Totale e agisce secondo le norme ISO 9001-2000 in base ad un Sistema Qualità in implementazione dall’anno scolastico 2003-2004 nel corso del quale ha ottenuto la certificazione secondo le norme ISO 9001 da parte dell’Ente certificatore CSQ

Toyota Technical Program

Il Toyota Technical Program ( T-Tep ) nasce nel 1990 come progetto di collaborazione tra la Toyota ed i sistemi educativi nazionali di tutto il mondo, con l’obiettivo di contribuire alla formazione tecnica degli studenti nel settore automobilistico.

Per la prima volta una casa automobilistica stipula un’intesa  su scala globale con istituti tecnici e professionali selezionati impegnandosi a :

  • fornire attrezzature didattiche sulle più moderne tecnologie applicate all’automobile;
  • aggiornare i docenti con corsi hi-tech;
  • favorire l’inserimento dei diplomati T-tep nel mondo del lavoro, anche attraverso lo svolgimento di stage presso la sua rete di assistenza;

In questo modo Toyota supportando il sistema scolastico con strumenti didattici sempre aggiornati, permette alla sua rete di assistenza di attingere a professionalità di alto livello, in un periodo storico in cui l’automobile sta raggiungendo un sempre maggiore livello di complessità mentre, soprattutto nei paesi industrializzati, diventa sempre più difficile reclutare dal mercato tecnici autoriparatori adeguatamente aggiornati.

Come opera l’IPIA “E. Majorana?

I contenuti del programma T-tep sono stati attivati nell’ambito dei programmi scolastici, attraverso l’utilizzo dell’aula denominata “Officina Toyota”, inaugurata il 15 dicembre 1999, totalmente attrezzata dalla Toyota Motor Italia, sin dal primo anno,  nel  corso di Manutenzione e Assistenza Tecnica , opzione Meccanico –Termico, osservando le linee guida dettate dalla stessa Toyota.

 

  

 Le competenze acquisite dall’allievo al fine del percorso quinquennale permetteranno di:

  • Effettuare l’assistenza post-vendita dei veicoli a motore;
  • Certificare le revisioni dei veicoli a motore di peso complessivo non superiore a  35 q;
  • Diagnosticare la anomalie dei veicoli a motore ;
  • Gestire le scorte del magazzino;
  • Effettuare interventi di manutenzione reperendo ed interpretando la documentazione tecnica anche in lingua inglese;
  • Agire nel suo campo d’intervento nel rispetto delle specifiche normative in special modo della sicurezza e dell’inquinamento ambientale ;
  • Operare nella gestione dei servizi valutando i costi, l’economia degli interventi, documentando il proprio lavoro con relazioni tecniche;
  • Effettuare la manutenzione degli impianti HVAC & R (termici di ventilazione, di climatizzazione e refrigerazione, ….);
  • Certificare la manutenzione periodica obbligatoria delle caldaie e degli impianti;
  • Diagnosticare le anomalie degli impianti.

 

Sbocchi professionali:

  • Tecnico nelle concessionarie e nelle autofficine indipendenti;
  • Tecnico nelle società di gestione dei Servizi e nelle imprese HVAC & R (impianti Termo-Idraulici).

 

Storia dell’Istituto "MAJORANA - MARCONI"

La sede staccata dell’Istituto si trova a Messina, nella parte alta del viale Giostra, in territorio pianeggiante precollinare, sito alla periferia Nord della città, poco prima dell'abitato di S. Michele.

 L'Istituto nasce nel 2009 dalla fusione dell'IPIA "E. Majorana" con l'ITIS "G. Marconi" ed è localizzato in un'unica sede moderna e spaziosa, , vari locali di servizio di supporto, aule e laboratori, materiali ed attrezzature idonee a soddisfare sia la necessità del curricolo sia le esigenze del territorio.

La sede è priva di barriere architettoniche, in regola con le normative antincendio ed è conforme, per quanto riguarda gli impianti tecnologici, ai requisiti di legge.

Lo scopo fondamentale della Scuola è la formazione umana e professionale degli allievi, che debbono acquisire conoscenze e competenze per una solida e convinta cultura tecnologica, scientifica ed organizzativa, flessibile ed aperta ai mutamenti del mondo del lavoro, in grado di operare adattamenti e proposte innovative. Essa realizza adeguatamente il diritto di uguaglianza previsto dall’art.34 della Costituzione, perseguendo le finalità istituzionali di istruzione, formazione ed orientamento.

Gli allievi provengono da tutti i quartieri della città ed anche dalla provincia , consapevoli della specificità del corso di studi e dell’unicità delle sue specializzazioni spendibili nel campo delle telecomunicazioni e dell’elettronica, della meccanica ,dell’informatica, della tecnica.

L’Istituto possiede ampi laboratori attrezzati e funzionanti di Fisica, Chimica,

Matematica, Tecnologia e Disegno, Informatica, Elettrotecnica, Elettronica, Laboratorio per l’analisi dello smog elettromagnetico, Sistemi, Telecomunicazioni, Tecnologia disegno e progettazione (T.D.P.), Fotoincisione, Aula multimediale e di Simulazione, Laboratorio di Lingua, Laboratorio Musicale, Stazione radio ricetrasmittente, Stazione satellitare ricevente, Laboratorio di Fisica nucleare, Laboratorio Cisco Academy, Laboratorio-officina Toyota, Laboratorio di Scienze, laboratorio meccanico polivalente con banchi di lavoro specifici, laboratorio di Pneumatica, laboratorio Macchine Utensili con torni e fresatrice, laboratorio elettrotecnica con banchi di lavoro specifici laboratorio di impianti termici, idraulici e officina saldatura con banchi di lavoro specifici, laboratorio CAD/CAM. laboratorio di lavorazione al banco con banchi di lavoro specifici, magazzino generale.

Le palestre consentono di offrire alla propria utenza un servizio didattico altamente qualificato.

Una biblioteca è inoltre aperta al territorio.

Informazioni aggiuntive

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori, ed il resto © 2014 - Istituto d'Istruzione Superiore "Verona-Trento" Messina